Hangar

Inviato da admin il Sab, 04/29/2017 - 12:23

 La classificazione degli edifici di Porto vecchio era disciplinata "da regole costruttive specifiche. Si dividevano in 

  • depositi, quel complesso di opere che consentivano la conservazione all'aperto di grandi masse di materiali;
  • tettoie, strutture di copertura in legno o altri materiali per luci molto grandi;  
  • hangars, quei magazzini compositi a uno o più piani;
  • magazzini speciali, come quelli destinati alla conservazione delle merci.

La differenza delle denominazioni risponde sia a tipologie architettoniche che presentano una particolare ripartizione degli spazi, ma anche ai criteri di organizzazione delle operazioni portuali e della manodopera, oltre che alla durata del periodo di permanenza della merce.

Gl hangar sono costruzioni più  semplici, concepite per mettere le merci al coperto, quasi sempre di un solo piano, spesso con dei rialzi all'esterno di un metro circa, chiamati perrones,  per facilitare le operazioni di scarico e carico della merce.. Venivano dati in gestione, oppure affittati per periodi di tempo predefinito.