Sottostazione elettrica di riconversione

Inviato da augusto il Gio, 05/04/2017 - 15:44

E' uno delle strutture di archeologia industriale più preziosa del porto perché all'interno si trovano tutte le macchine e gli impianti originali perfettamente restaurati.

Era una struttura che serviva per la trasformazione dell'energia elettrica che serviva alla Centrale Idrodinamica e alle altre strutture del porto. Aveva anche una parte dedicata ad abitazione perché i macchinari dovevano essere presidiati anche tutta la notte.

Fu costruita intorno al 1913 e nonostante fosse un manufatto industriale furono inseriti austeri elementi decorativi particolari, come i pavimenti e le colonne in ferro. La struttura fa parte del Polo Museale del Porto, è visitabile dal pubblico in occasione di aperture speciali.

Non esiste ancora un piano definito con gli orari di visita della struttura, nonostante  sia, insieme alla Centrale Idrodinamica che si trova a fianco, una delle strutture di questo tipo più importanti, esistente in Europa. Recentemente è stato ristrutturato e rifatto anche il manto stradale intorno all'edificio non senza polemiche per via dell'inserimento nel selciato di vecchie bitte portuali che non erano mai state posizionate in quella posizione.

Grazie al lavoro volontario della sezione giovani di Trieste di Italia Nostra il monumento è visitabile il venerdì dalle 17 alle 19 e il sabato e la domenica dalle 11 alle 13.