ESOF 2020, Trieste città europea della scienza

Inviato da augusto il Sab, 07/22/2017 - 09:23

Sarà  Porto Vecchio il punto centrale dove verranno organizzate  le iniziative, i seminari e i convegni relativi alla manifestazione ESOF 2020. Trieste infatti  è stata scelta dalla comunità europea come la città europea della scienza per l'anno 2020.   Centinaia di convegni a cui parteciperanno da tutto il mondo  gli scienziati più importanti delle diverse discipline; decine di migliaia di visitatori che parteciperanno alle manifestazioni collaterali di carattere divulgativo; imprenditori da tutto il mondo per scoprire e accaparrarsi le tecnologie che disegneranno il futuro dell'umanità: questo sarà ESOF 2020.

Tutta la città di Trieste dovrà attrezzarsi per ricevere migliaia di visitatori da tutto il mondo. Sarà indispensabile attrezzare al meglio e aumentare le strutture ricettive mobilitando la città per accogliere al meglio gli ospiti.

Sarà necessario dare il via al più presto possibile alle opere di ristrutturazione dell'area del porto Vecchio per essere pronti per la scadenza internazionale. Certamente non si farà in tempo a ristrutturare e a recuperare tutta l'area e tutti i capannoni. Tuttavia potrà essere l'inizio di un'ambiziosa operazione di recupero e restauro che potrà e dovrà coinvolgere anche forze esterne alla città. Trieste può infatti ambire a rafforzare il suo ruolo d'avanguardia rispetto alla ricerca scientifica e alla sperimentazione rafforzando quel modello organizzativo conosciuto nel mondo come Sistema Trieste.

A questo proposito è di fondamentale importanza che da subito venga programmato il trasferimento dei principali enti scientifici e museali della città a partire dal museo dell'Immaginario Scientifico, per rafforzare il polo museale della città di Trieste che vede già due strutture di grande rilevanza di archeologia industriale: la Centrale Idrodinamica e la Sottostazione Elettrica, rari esempi ancora funzionanti di manufatti industriali del XIX secolo. 

ESOF 2020 sarà l'occasione per mostrare Trieste in una vetrina mondiale. Ma soprattutto potrà essere l'avvio del recupero di Porto Vecchio come grande spazio dedicato alla collettività alla cultura e all'uso sociale degli spazi che potranno essere recuperati.

Una grande occasione.

Auguri Trieste